Target 2 Securities in dirittura d’arrivo

Il nuovo sistema europeo per il regolamento delle transazioni in titoli ha superato il secondo “wave”, su cinque, di migrazione delle entità nazionali di depository.  Prossima tappa a settembre con altri cinque Paesi.

Target 2 Securities (T2S) è il nuovo sistema europeo per il regolamento delle transazioni in titoli finalizzato ad offrire un sistema di regolamento centralizzato basato su una piattaforma tecnologica unica fornita dalla BCE integrata con i sistemi di regolamento lordo in tempo reale delle banche centrali. Al fine di disciplinare diritti, obblighi reciproci e costi dei servizi è stato sottoscritto un Framework Agreement tra l’Eurosistema e le 24 Central Securities Depositories (CSD), per l’Italia MonteTitoli,  che aderiscono a T2S.

Gli obiettivi principali del progetto T2S sono:

T2S sta modificando radicalmente lo scenario delle attività di settlement in Europa generando efficienza nei mercati. Per molti esperti del settore questo cambiamento, dopo l’introduzione della moneta unica, rappresenta la rivoluzione più significativa.

L’avvio e la messa a regime di T2S sta avvenendo in modo graduale, nell’arco di due anni a partire dal giugno 2015, e prevede di concludersi  a febbraio 2017. In totale, il progetto prevedeva originariamente 4 “waves” di migrazione a T2S che sono ora diventate 5 a seguito del ritardo importante del mercato francese e della conseguente necessità di riorganizzare le waves successive (vedi tabella).

Alle waves partecipano i vari Paesi aderenti: le migrazioni sono iniziate il 22 giugno scorso (1st wave), la piazza finanziaria italiana è migrata sulla nuova piattaforma lo scorso 31 agosto, ma comunque come parte della prima wave..

Le opzioni strategiche di connessione per gli aderenti sono di 3 tipi: connessione diretta alla piattaforma, connessione indiretta tramite Central Securities Depository (CSD), connessione indiretta tramite Global Custodian (GC), come ICBPI. Tutti i  principali Global Custodian hanno deciso di aderire alla piattaforma in forma diretta, sia per la parte titoli che per la parte cash.

I cambiamenti derivanti da T2S

Il processo di settlement in Target 2 Securities è stato profondamente modificato ed è stato introdotto il regolamento lordo come unica modalità. Tale sistema di regolamento prevede regole di ottimizzazione (netting) per garantire il regolamento del maggior numero possibile di operazioni e per ridurre l’impiego della liquidità. Altro vantaggio riguarda l’allineamento dei cut-off giornalieri (il momento in cui vengono calcolati i saldi tra movimenti) tra i diversi Paesi aderenti.

Un ulteriore beneficio di T2S riguarda l’ottimizzazione del processo di gestione della liquidità e del collaterale: il regolamento della liquidità in T2S è effettuato solo attraverso conti cash dedicati (c.d. “DCA”, Dedicated Cash Account), aperti presso una Banca Centrale Nazionale in moneta di banca centrale e utilizzabili sui diversi mercati. È lasciato a discrezione degli operatori se gestire autonomamente la liquidità aprendo un proprio DCA oppure affidarsi ad una Payment Bank (a seconda della strategia di gestione della liquidità/adesione a T2S scelta).

Wave di migrazione e principali mercati coinvolti

Wave di migrazione Principali mercati/CSD coinvolti Data di migrazione a T2S
Wave 1 Italia

Grecia

Malta

Romania

Svizzera

Monte Titoli S.p.A

BOGS

Malta Stock Exchange

Depozitarul Central S.A.

SIX SIS Ltd

22 Giugno 2015

 

31 Agosto 2015

(per Italia)

Wave 2 Portogallo

Belgio

Interbolsa

NBB-SSS

29 Marzo 2016
Wave 3 Francia

Olanda

Belgio

Lussemburgo

Danimarca

Euroclear France

Euroclear Netherlands

Euroclear Belgium

VP Lux

VP Securities

12 Settembre 2016
Wave 4 Germania

Austria

Lussemburgo

Ungheria

Slovacchia

Slovenia

Clearstream Banking AG

Oesterreichische Kontrollbank

LuxCSD

KELER

CDCP

KDD

6 Febbraio 2017
Wave 5 Spagna

Finlandia

Estonia

Lettonia

Lituania

Iberclear

Euroclear Finland Oy

Eesti Väärtpaberikeskus

LCD

LCVP

18 Settembre 2017