Procede spedito il progetto Cashless City per la città di Bergamo

+10% le transazioni con carta rispetto al 2014, grazie a 6.000 download dell’App dedicata e a oltre 37.000 giocate: questi i primi risultati raggiunti da Cashless City Bergamo, l’iniziativa promossa da CartaSi che sta dimostrando che, anche in Italia, è possibile rendere le carte di pagamento di uso quotidiano.  (dati al 31/10/15).

Il progetto Cashless City, di cui abbiamo parlato in uno scorso numero di Mind the Gap, prevede dei “premi” per la città e i cittadini al raggiungimento degli obiettivi prestabiliti di crescita delle transazioni.

Grazie alla partecipazione dei cittadini gli obiettivi sono stati raggiunti e superati consentendo di realizzare:

Non solo. La nuova “isola smart” verrà dotata di fibra ottica per consentire l’attivazione e copertura dell’area con il servizio di connettività Wifi, e di rastrelliere per biciclette “intelligenti” dotate di solidi dispositivi di chiusura antifurto comandati con pin.
Darsi appuntamento in piazza Pacati – meglio ancora se con mezzi green – potrà così diventare l’occasione giusta per scoprire nuovi modi di vivere la città e gli spazi comuni, non solo nel centro storico ma anche in periferia, sposando il concetto di “smart cities” sostenuto in tutto il mondo dalle amministrazioni più illuminate.

Inoltre, grazie al raggiungimento dell’obiettivo di settembre, è prevista la dotazione di internet veloce a due istituti, dalla scuola dell’infanzia fino a quella secondaria, per un totale di 2.285 alunni coinvolti. Una sfida importante perché migliorare la connessione e l’accesso ai contenuti multimediali significa, prima di tutto, stimolare la partecipazione degli allievi, oltre che garantire una navigazione protetta e un risparmio sicuro. L’obiettivo, e il premio, sarà rinnovato per quattro mesi e sarà garantito ogni mese a due scuole in più, ogni volta per almeno 2000 alunni.

Tutti gli aggiornamenti sul progetto sono disponibili sul sito http://www.cashlesscity.it/