Pagamenti Tesorerie Enti

ICBPI cura per conto di AGEA (ex AIMA), Ente di diritto pubblico non economico sotto il controllo del Ministero delle Politiche Agricole, l’erogazione degli aiuti comunitari a favore degli agricoltori / allevatori italiani.

L’attività d’istruzione delle pratiche è di pertinenza esclusiva di AGEA che, in caso positivo, autorizza ICBPI al pagamento delle somme agli aventi diritto.

Il nostro Istituto è quindi “Tesoriere Unico” di AGEA, figura obbligatoria prevista dalle norme di legge riferite agli enti di diritto pubblico non economico, ed in tale ambito accentra tutte le operazioni bancarie (incassi / pagamenti) disposte/ricevute da AGEA e relative alle spese di “funzionamento” (ad esempio il pagamento degli stipendi dei propri dipendenti).

Il servizio, che viene svolto sin dal 1997, trae origine dalla specifica gara d’appalto indetta congiuntamente da AGEA e ISMEA, della quale ICBPI è risultato aggiudicatario anche nel 2009 quale “capofila” di un “raggruppamento temporaneo d’impresa” (c. d. RTI) con Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Vicenza, Credito Valtellinese e Iccrea Banca. Le modalità di svolgimento del servizio sono fissate nella Convenzione sottoscritta tra Istituto e AGEA e dagli allegati Capitolati Tecnici. L’accentuata personalizzazione del servizio ha reso necessaria l’adozione, da parte di ICBPI, di una specifica procedura informatica residente su un elaboratore dipartimentale dedicato che “colloquia”, mediante ricetrasmissione di flussi di dati, con il resto del sistema informativo di ICBPI.

Su tale elaboratore, affidato da ICBPI in gestione alla società SIN, risiede la “base-dati” dei pagamenti che può essere consultata direttamente anche dalle strutture amministrative di AGEA.